Il tuo carrello è vuoto.

A cosa serve legarsi a una montagna – 5 libri per aver voglia di riaprire

2 Settembre 2021

Fine anni settanta: Maria Lai riceve l’incarico di creare il monumento dei caduti a Ulassai. “Se volete un monumento ai caduti, chiamate un altro artista, perché io non sono disposta a fare un torto al mio paese. Ma se quello che volete è essere nella storia, chiamatemi e cercheremo di fare qualche cosa che non sia mai stato fatto in nessuna parte del mondo“. 8 settembre 1981: da una leggenda sarda nasce la prima opera di arte relazionale in Italia tessendo le case di un intero paese con un striscia azzurra di 26 km. Tra curiosità e diffidenza anziani, adulti e bambini interrompono le loro attività e seguono una donna con la sua poesia.
5Continents restituisce la contemporaneità del gesto nel libro fotografico Legarsi alla montagna.

10 Marzo 2020: il tempo si ferma all’alba del primo lockdown. Come antidoto al numero dei contagi, Ayumi Kudo misura l’altezza, il peso, il torace, la vita e i fianchi di sua figlia e inizia a disegnare. Dopo un anno e mezzo dal Giappone arriva in piena estate Esercizio del bacio: la raccolta trilingue di aforismi illustrati che esplorano tutte le sfumature dei sentimenti dell’imprevisto di una tragedia per rimanere in connessione con gli altri.

Maggio 2021: “Che cosa c’è di meglio che di un po’ di solidità di muri accoglienti e di corpi che interagiscono?“.
Si parla di sale cinematografiche indipendenti in carne e ossa ma anche della nuova rivista cartacea bianco-rosso-blu del Cinema Beltrade, Asa Nisi Masa, ideata e realizzata per amore di Press Press, che fa incontrare pensieri, esperienze e storie legate al cinema, dalle vite sconosciute di montatori e distributori alla tipografia di Tinto Brass.

Giugno 2021: il meraviglioso museo Mucem (Museo delle civiltà dell’Europa e del Mediterraneo) di Marsiglia pubblica Le désir de regarder loin, il libro d’artista che accompagna la mostra e gli articolatissimi progetti di Ilaria Turba, amica artista e fotografa, in residenza per tre anni nel XIV e XV arrondissement della città. Un’esperienza collettiva profondissima e trasformativa sui desideri di un’intera comunità che trova eco in un kit pieno di sorprese per “Guardare lontano”. Lontano perché il tempo intimo e silenzioso regalato dalla pandemia esige anche domande visionarie condivise: come rendere sensibili e visibili i desideri immateriali? Quali sono i desideri che non si chiudono solo dentro di noi ma coinvolgono la comunità in cui siamo immersi? E cosa vuol dire condividere artisticamente e politicamente desideri più grandi? Nel kit suggestioni e percorsi per tutti. Per chi va a Marsiglia in vacanza, fino alla fine di settembre 2021 si può entrare nel cuore vivo di questo percorso.

Settembre 2021: Topipittori ripubblica A cosa serve? l’albo illustrato di Planeta Tangerina, nato a partire dalla conferenza “A cosa serve la cultura?” in un teatro di Lisbona a gennaio 2019. Un libro pieno di domande, da rivolgere a grandi e bambini, ma soprattutto da regalare a politici e amministratori, per ripensare al valore della cultura, dell’arte e dell’ambiente.
A cosa serve un rinoceronte?
A cosa serve un sogno?
A cosa serve un quadro in un museo?
A cosa serve chiedere cosa serve?“.
In penultima doppia l’umanità è riunita proteggere una galassia nera: saranno tutte le domande che aspettano nuove risposte?

A cosa serve riaprire la libreria, tornare al lavoro, se in vacanza stavamo così bene?
Per trovare questi libri e metterli insieme, aspettando che anche voi li leggiate.
Vediamo che cosa succederà.

Tieniti aggiornato su tutti gli appuntamenti!

Iscriviti alla newsletter di SpazioB**K per non perdere le occasioni di incontro e approfondimento e scoprire anche libri e corsi che non ti aspettavi