“PER QUALCUNO PUO’ ESSERE LO SPAZIO” (Ettore Sottsass)

Domenica 29 settembre dalle 15 alle 18

Indice L**K

In occasione di Hai visto un re?…

“PER QUALCUNO PUO’ ESSERE LO SPAZIO” (Ettore Sottsass)
All’aperto e al chiuso, dialoghi sugli spazi per l’infanzia tra pubblico e privato
Domenica 29 settembre 2019 dalle 15:00 alle 18:00
presso SpazioB**K
incontro di formazione per adulti
ingresso libero fino a esaurimento posti

con
 – Monica Guerra, ricercatrice e pedagogista, presidente di Bambini e Natura, associazione culturale
 – Maddalena Fragnito, artista indipendente co-fondatrice dell’asilo autogestito SopraSotto e autrice dei libri Abecedario dei gesti del futuro e Come aprire un nido pirata nel quartiere
 – Stefano Laffi, sociologo co-fondatore di Codici ed editorialista della rivista Codici404 sull’abitare
 – Annalisa Perino, pedagogista autrice di Qui abita un bambino, Uppa

 – Matteo Schubert, socio fondatore dello studio Alterstudio Partners
coordina Lucia Tozzi, giornalista, studiosa di politiche urbane

Radici nel Cielo – Progetto di immersione in natura ispirato alla pedagogia del bosco – Fara Gera d’Adda (Bg)

“I bambini non li vedi e la loro voce non conta, lo spazio pubblico non è diventato a misura di bambino. Il tradimento dell’infanzia parte da qui, dalle retoriche di attenzione, cura e sacralità dei bambini, dalla negazione degli spazi di vita e del diritto al gioco” (Codici404 – Il bambino e la città).

Come “accogliere, riconoscere e dare potere all’infanzia” oggi nello spazio, al chiuso e all’aperto, privato e pubblico?
Ne parleremo in un girotondo multidisciplinare di professionisti che esploreranno la domanda a partire dalla propria esperienza per condividere sul tema uno sguardo ampio, aperto al confronto con il pubblico, attraverso la guida del coordinatore.

Bambini e Natura: progetto culturale, nato nel solco del Network internazionale Children & Nature, che intende sostenere la relazione tra uomo, e bambini in particolare, e natura. Nel tempo il progetto si è consolidato in una associazione, formata da un gruppo di colleghi e amici accomunati dall’esperienza professionale in ambito educativo o scolastico e dall’interesse profondo per la dimensione naturale, nel proprio studio, nella propria riflessione e nella propria vita. Presidente di Bambini e Natura è la pedagogista e ricercatrice Monica Guerra, che ha recentemente curato il volume Fuori!.

Maddalena Fragnito: dottoranda alla Coventry University, è un’attivista culturale che esplora le intersezioni tra arte, transfemminismo, teoria critica, tecnologia e politica, con particolare attenzione alle pratiche di collettivizzazione della riproduzione sociale e di riappropriazione del tempo, del piacere e degli spazi. A Milano, ha cofondato MACAO, un centro di cultura ricerca indipendente, e SopraSotto, un nido autogestito dai genitori.

Stefano Laffi: da anni svolge attività di ricerca, consulenza e formazione nel campo del welfare. Ha insegnato presso l’Università Bicocca di Milano, il Politecnico e l’Università Cattolica. È socio fondatore di Codici Ricerca e Intervento e direttore della rivista indipendente Codici404. Di recente si è occupato della condizione di bambini, adolescenti e giovani attraverso progetti di partecipazione e protagonismo giovanile nei quartieri, nelle scuole, nelle biblioteche e nei centri di aggregazione giovanile. È consulente del Ministero del Lavoro per i progetti rivolti agli adolescenti. Ha pubblicato per Feltrinelli “La congiura contro i giovani” (2014), “Quello che dovete sapere di me. La parola ai ragazzi” (2016) e collabora stabilmente con la rivista Gli Asini. Codici404 è una rivista indipendente, ad uscita semestrale curata da codici ricerca e intervento. Codici404, una ricerca tendente all’infinito, una pagina non trovata, la prova che non sempre ci sono le risposte. A volte bisogna continuare a cercare. 

Annalisa Perino: mamma, pedagogista, scrittrice, formatrice, attrice e blogger, studiosa, appassionata e divulgatrice del pensiero di Maria Montessori. Ispirata quotidianamente dalle sue figlie, lavora per l’infanzia come formatrice per insegnanti e coordinatrice di progetti educativi rivolti alle famiglie ed operatori sociali, responsabile del progetto Montessori incontra Alzheimer. Diplomata in tecniche di psicodramma è autrice di Qui Abita un bambino, Uppa 2018, Montessori in cucina, Ippocampo edizioni 2019, Educare nella relazione Montessori, Buber, Rogers, Montessori incontra Alzheimer, Fondazione Montessori Italia. In collaborazione con I love legno/falegnameria gardiman progetta arredi per l’infanzia, scrive per Uppa da qualche anno ed è curatrice della rubrica “Faccio io”.

Matteo Schubert: ha studiato Comunicazione visiva del design e dell’ambiente all’ISA di Monza e Architettura al Politecnico di Milano. Nel 1995 fonda la società di architettura Alterstudio Partners, con la quale realizza centinaia di progetti di spazi pubblici, biblioteche ed edifici per la cultura che ottengono importanti premi e riconoscimenti. Ha curato iniziative culturali per il FAI, la Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Sketchmob, Trevi Fash Art Museum e Palazzo Lucarini. Ha svolto attività di docenza per conto di diversi enti pubblici e università e curato volumi e cataloghi. Dal 2016 insegna Interior Design ed Exhibit Design presso NABA.

Lucia Tozzi: studiosa di politiche urbane. Giornalista, critica, editor di cultura per Zero.eu, scrive su Il manifesto, ALfabeta2, e in passato  tra gli altri per Domus, Abitare, Arquine, Architectural Design, Il giornale dell’Architettura e La Stampa.


Per le immagini delle esperienze in natura, ringraziamo Radici nel Cielo – Fara Gera d’Adda (Bg), progetto di immersione in natura ispirato alla pedagogia del bosco e alle esperienze di asilo nel bosco.

PER QUALCUNO PUO’ ESSERE LO SPAZIO

29 set dalle 15 alle 18

All’aperto e al chiuso, dialoghi sugli spazi per l’infanzia tra pubblico e privato

Indice L**K