Online

LEGGERE SENZA STEREOTIPI

Molte domande e poche risposte per educare alle differenze attraverso gli albi illustrati con Scosse

Quando

Sabato 20 novembre 2021 dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17

Dove

ONLINE

Sold out! Non disperarti, puoi prenotarlo!

Unisciti alla lista d'attesa per ricevere un'email se dovessero liberarsi posti questo corso.

1) Le iscrizioni verranno accettate in ordine di arrivo fino a esaurimento posti.
2) In caso di mancato raggiungimento del numero minimo previsto, la libreria si riserva di annullare il corso. Verrà data immediata comunicazione agli iscritti e verrà restituita la quota versata.
In caso di annullamento del corso da parte della libreria per cause di forza maggiore, anche all’ultimo momento, è previsto il rimborso della sola quota di partecipazione.
3) È possibile disdire la partecipazione e chiedere il rimborso dell’importo versato fino a 14 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso, dando comunicazione tramite telefono o mail alla quale la libreria dovrà dare conferma di avvenuta ricezione.

DESCRIZIONE GENERALE E OBIETTIVI

Gli albi illustrati si rivelano dalla primissima infanzia e via via durante la crescita strumenti preziosi per offrire sguardi divergenti sul mondo, per dare a ciascun* la possibilità di riconoscersi, esprimersi e raccontarsi attraverso storie e immagini plurali e non giudicanti, per scoprire, con narrazioni realistiche e fantastiche, la ricchezza del ventaglio di possibilità che la vita può offrire, per costruire un immaginario aperto e libero e proporre modelli di relazioni positive e paritarie, rispettose e consensuali che abbiano alla base la felicità e il piacere.

Facce, Bruno Munari

Per questo è nato nel 2012 il progetto di Scosse “Leggere senza stereotipi”, una sorta di catalogo internazionale in continuo divenire, rivolto alla fascia di età 0-11 anni, ma sperimentato con grande successo anche con ragazz* più grandi e adult*, che presenta una selezione di libri illustrati in grado, grazie alla qualità delle immagini e della narrazione, di proporre visioni che vadano nella direzione della decostruzione di pregiudizi e stereotipi fondati su generi, ruoli, orientamento sessuali, composizioni familiari, abilità, provenienze geografiche e culturali. Non libri che offrano soluzioni e modelli, per quanto di rottura rispetto a quelli dominanti, ma che ci interroghino e ci invitino a interrogarci e a porre domande. Libri aperti e questionanti, che generino un processo attivo e critico di produzione di pensiero in ognun* di noi, nelle relazioni tra pari e nello scambio con le figure adulte di riferimento.

Il corso, attraverso momenti di lettura testuale e visiva condivisa ed esperienze laboratoriali, vuole proporre un percorso liberamente ispirato alla “pedagogia della domanda” di Paulo Freire e alla “pedagogia dell’ascolto” del Movimento di Cooperazione Educativa, che a partire dagli albi illustrati restituisca pari dignità alle domande “bambine” e alle grandi domande come motore nella co-produzione di senso per offrire a ognun* in modo paritario la possibilità di esprimersi, per abituare all’apertura verso una pluralità di voci, possibilità, punti di vista, per educare al riconoscimento e alla valorizzazione delle differenze.

Per generare domande a partire dalle domande, senza la pretesa di dare risposte.

A CHI È RIVOLTO IL CORSO

L’incontro è rivolto a insegnanti, educatrici e educatori, genitori, bibliotecar*, libra*, curios*

It isn’t rude to be nude, Rosie Haine, Tate 2020

PROGRAMMA

La mattina sarà dedicata alla condivisione di un percorso sulla lettura e i libri senza stereotipi che attraversi alcuni temi cruciali nella costruzione dell’identità: i corpi, le relazioni e le emozioni, gli spazi, la pluralità delle famiglie, le intersezioni  e le sovrapposizioni tra le differenze  che ci connotano e possono essere fonte di discriminazioni.

Il pomeriggio sarà incentrato sulle domande e sui questionamenti come pratica educativa attraverso una selezione di albi illustrati e  momenti di laboratorio collettivo e individuale.

L’INSEGNANTE

S.Co.S.S.E. – Soluzioni Comunicative Studi Servizi Editoriali è un’associazione di promozione sociale nata nel 2011 che si occupa di educazione al genere e alle differenze a partire dalla primissima infanzia. Attraverso progetti, laboratori, eventi, contribuisce all’introduzione di un approccio di genere nelle scuole di ogni ordine e grado, per contrastare la formazione di logiche discriminanti e stereotipi. www.scosse.org

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.