Il tuo carrello è vuoto.

MINI PING PONG

Esercizi di illustrazione tra digitale e analogico con Anna Resmini e Francesca Bazzurro

MINI PING PONG

Esercizi di illustrazione tra digitale e analogico con Anna Resmini e Francesca Bazzurro

Quando

Sabato 16 e domenica 17 maggio 2020 dalle 10 alle 18

Dove

200€

posti liberi: 12

1) Le iscrizioni verranno accettate in ordine di arrivo fino a esaurimento posti.
2) In caso di mancato raggiungimento del numero minimo previsto, la libreria si riserva di annullare il corso. Verrà data immediata comunicazione agli iscritti e verrà restituita la quota versata.
In caso di annullamento del corso da parte della libreria per cause di forza maggiore, anche all’ultimo momento, è previsto il rimborso della sola quota di partecipazione.
3) È possibile disdire la partecipazione e chiedere il rimborso dell’importo versato fino a 14 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso, dando comunicazione tramite telefono o mail alla quale la libreria dovrà dare conferma di avvenuta ricezione.

MINI PING PONG
200€
posti liberi: 12

MINI PING PONG
200€ - posti liberi: 12

DESCRIZIONE GENERALE E OBIETTIVI
Le immagini nascono in un tempo e in un contesto portando con se tutte le immagini che le hanno precedute.
George Didi-Huberman

Come veicolare il messaggio di un’immagine? Come esprimere al meglio ciò che si vuole dire? Come far dialogare l’analogico e il digitale?

—> L’illustrazione è un linguaggio, è un punto di vista, un’affermazione.

—> Portare il gesto analogico nel digitale per far in modo che la materia e il virtuale possano contaminarsi.

In un weekend intensivo esploreremo il mondo dell’illustrazione come strumento di espressione di un messaggio in un preciso contesto, percorreremo le fasi principali che caratterizzano la nascita delle idee visive e sperimenteremo alcune delle tecniche di stampa analogica.

Gli esercizi combineranno l’approccio concettuale di Anna Resmini, e l’abilità materico espressiva di Francesca Bazzurro.

A CHI È RIVOLTO
Il corso è rivolto a chi vuole esplorare la relazione tra l’analogico e il digitale. Non solo professionisti!

PROGRAMMA
PRIMA GIORNATA 

  • LE IMMAGINI NON SONO SILENZIOSE — IL CONTESTO
    Le immagini nascono, vivono e crescono all’interno di un contesto, di un contenuto, di una narrazione, di un messaggio, di un fine.
    Le immagini esprimono un punto di vista, uno sguardo: parlano.
  • COME SI COSTRUISCONO LE IDEE? — LE FASI
    Come si costruisce un’idea visiva a partire da un testo?
    Quali sono le fasi che caratterizzano la nascita di un’idea visiva?
  • DA DOVE NASCONO LE IMMAGINI? LA RICERCA ICONOGRAFICA
  • Le immagini nascono da altre immagini. Cos’è una ricerca iconografica? Come si fa? Da cosa si parte? Dove si può attingere per dare vita a nuove immagini?
  • EUREKA!— SVILUPPO BOZZETTO
  • Come trovare l’idea giusta? E quando non arriva? Sviluppo di un bozzetto definitivo.

SECONDA GIORNATA: MONOTIPI E SPERIMENTAZIONI

  • Introduzione generale alla tecniche di stampa analogica.
  • FARE FARE FARE!
    Creazione di tutti gli elementi per la stampa / definizione della composizione.
  • PRINT LOVE AND WAR
    Stampa e prove di stampa e stampiamo tutti insieme.
  • DA ANALOGICO A DIGITALE — L’AURA
    Come passare dal reale al virtuale? Quali sono i vantaggi e le possibilità? Come mantenere l’unicità del segno analogico nel digitale?
  • CHIUSURA LAVORO E STAMPA — LA POST-PRODUZIONE
    Chiusura del lavoro a computer.

MATERIALI A CARICO DEI PARTECIPANTI
Obbligatori per partecipare: ogni partecipante deve possedere un computer portatile su cui sia possibile installare Photoshop (versione demo)

LE INSEGNANTI
Anna Resmini (Milano 1986)
Laureata in Storia dell’Arte, si specializza in Filosofia Estetica e coltiva la sua passione per l’illustrazione alla School of Visual Art di New York. Dal 2013 illustra per il Corriere della Sera e nel 2017 collabora con The New York Times, lavora per case editrici italiane ed estere, realizza animazioni e sviluppa progetti creativi per aziende e associazioni socio-culturali. Nel 2017 illustra Abbecedario filosofico per La Nuova Frontiera e nel 2018 per la collana PINO della casa editrice Topipittori illustra il libro Naturalisti in Cucina. Tra i suoi clienti più recenti Metropolitane Milano, il brand di moda Corneliani, la cartiera FAVINI e lo studio di animazione Alkanoids. I suoi lavori sono stati selezionati al concorso internazionale Three x Three International Illustration Awards 2016 e 2018. Nel 2016 sviluppa il progetto di illustrazione e suono TATCH per Uovokids e nel 2018 realizza un’installazione interattiva di suoni e immagini per Triennale Teatro dell’Arte. Dal 2017 collabora con Nivule+Pesci Rossi realizzando tessuti illustrati.

Francesca Bazzurro (Genova 1961)
Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera, specializzandosi in tecniche dell’incisione e della litografia, approfondendo la sua formazione tecnico-artistica nell’Atelier di Giorgio Upiglio. Alla creazione del suo universo figurativo concorrono i media e le tecniche più diverse. Illustratrice attenta e graffiante, è comparsa sulle più importanti riviste nazionali. Ha collaborato con i principali studi di architettura italiani, sviluppando progetti a fianco di designer e artisti. Ha pubblicato con Abitare, Mondadori, Feltrinelli, Editoriale Domus, Salani, Copenrath, Phaidon, Paravia, Media Vaca, Joie de Lire, Topipittori. Opera con mezzi e tecniche diversi: dai più tradizionali fino a quelli elettronici. Vive e lavora a Milano.

DESCRIZIONE GENERALE E OBIETTIVI

“Le immagini nascono in un tempo e in un contesto portando con se tutte le immagini che le hanno precedute”. (George Didi-Huberman)

Come veicolare il messaggio di un’immagine? Come esprimere al meglio ciò che si vuole dire? Come far dialogare l’analogico e il digitale?

  • L’illustrazione è un linguaggio, è un punto di vista, un’affermazione.
  • Portare il gesto analogico nel digitale per far in modo che la materia e il virtuale possano contaminarsi.

In un weekend intensivo esploreremo il mondo dell’illustrazione come strumento di espressione di un messaggio in un preciso contesto, percorreremo le fasi principali che caratterizzano la nascita delle idee visive e sperimenteremo alcune delle tecniche di stampa analogica.
Gli esercizi combineranno l’approccio concettuale di Anna Resmini, e l’abilità materico espressiva di Francesca Bazzurro.

A CHI È RIVOLTO

Il corso è rivolto a chi vuole esplorare la relazione tra l’analogico e il digitale. Non solo professionisti!

PROGRAMMA

PRIMA GIORNATA – 16 maggio / dalle 10 alle 18

  • LE IMMAGINI NON SONO SILENZIOSE — IL CONTESTO
    Le immagini nascono, vivono e crescono all’interno di un contesto, di un contenuto, di una narrazione, di un messaggio, di un fine.
    Le immagini esprimono un punto di vista, uno sguardo: parlano.
  • COME SI COSTRUISCONO LE IDEE? — LE FASI
    Come si costruisce un’idea visiva a partire da un testo?
    Quali sono le fasi che caratterizzano la nascita di un’idea visiva?
  • DA DOVE NASCONO LE IMMAGINI? LA RICERCA ICONOGRAFICA
    Le immagini nascono da altre immagini. Cos’è una ricerca iconografica? Come si fa? Da cosa si parte? Dove si può attingere per dare vita a nuove immagini?
  • EUREKA!— SVILUPPO BOZZETTO
    Come trovare l’idea giusta? E quando non arriva? Sviluppo di un bozzetto definitivo.

SECONDA GIORNATA – 17 maggio / dalle 10 alle 18

  • LA TECNICA — MONOTIPI E SPERIMENTAZIONI
    Introduzione generale alla tecniche di stampa analogica.
  • FARE FARE FARE!
    Creazione di tutti gli elementi per la stampa / definizione della composizione.
  • PRINT LOVE AND WAR
    Stampa e prove di stampa e stampiamo tutti insieme.
  • DA ANALOGICO A DIGITALE — L’AURA
    Come passare dal reale al virtuale? Quali sono i vantaggi e le possibilità? Come mantenere l’unicità del segno analogico nel digitale?
  • CHIUSURA LAVORO E STAMPA — LA POST-PRODUZIONE
    Chiusura del lavoro a computer.

MATERIALI A CARICO DEI PARTECIPANTI

Obbligatori per partecipare Ogni partecipante deve possedere un computer portatile su cui sia possibile installare Photoshop (versione demo)

LE INSEGNANTI

Anna Resmini (Milano 1986)

Laureata in Storia dell’Arte, si specializza in Filosofia Estetica e coltiva la sua passione per l’illustrazione alla School of Visual Art di New York. Dal 2013 illustra per il Corriere della Sera e nel 2017 collabora con The New York Times, lavora per case editrici italiane ed estere, realizza animazioni e sviluppa progetti creativi per aziende e associazioni socio-culturali. Nel 2017 illustra Abbecedario filosofico per La Nuova Frontiera e nel 2018 per la collana PINO della casa editrice Topipittori illustra il libro Naturalisti in Cucina. Tra i suoi clienti più recenti Metropolitane Milano, il brand di moda Corneliani, la cartiera FAVINI e lo studio di animazione Alkanoids. I suoi lavori sono stati selezionati al concorso internazionale Three x Three International Illustration Awards 2016 e 2018. Nel 2016 sviluppa il progetto di illustrazione e suono TATCH per Uovokids e nel 2018 realizza un’installazione interattiva di suoni e immagini per Triennale Teatro dell’Arte. Dal 2017 collabora con Nivule+Pesci Rossi realizzando tessuti illustrati. Per saperne di più www.annaresmini.com

Francesca Bazzurro (Genova 1961)

Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera, specializzandosi in tecniche dell’incisione e della litografia, approfondendo la sua formazione tecnico-artistica nell’Atelier di Giorgio Upiglio. Alla creazione del suo universo figurativo concorrono i media e le tecniche più diverse. Illustratrice attenta e graffiante, è comparsa sulle più importanti riviste nazionali. Ha collaborato con i principali studi di architettura italiani, sviluppando progetti a fianco di designer e artisti. Ha pubblicato con Abitare, Mondadori, Feltrinelli, Editoriale Domus, Salani, Copenrath, Phaidon, Paravia, Media Vaca, Joie de Lire, Topipittori. Opera con mezzi e tecniche diversi: dai più tradizionali fino a quelli elettronici. Vive e lavora a Milano.

Non perderti i nuovi corsi!

Iscriviti alla newsletter di SpazioB**K per conoscere meglio i programmi, rimanere aggiornato sul calendario delle proposte di formazione e scoprire anche libri e incontri che non ti aspettavi.