Il tuo carrello è vuoto.

La collezione Adler di libri sovietici per bambini 1930-1933

Federica Rossi, James M. Bradburne, John E. Bowlt

La collezione Adler di libri sovietici per bambini 1930-1933

Federica Rossi, James M. Bradburne, John E. Bowlt

Corraini 2021

Una passione per i libri illustrati per bambini, una fuga, una soffitta piena di libri, un regalo, un museo.
Tirando questi fili è nata una collezione di 257 libri sovietici per bambini che ha inaugurato in nuovo Centro Internazionale di Ricerca sulla Cultura dell’Infanzia alla Pinacoteca di Brera.
Una miniera di immagini per studiare il passato e costruire il futuro! Un patrimonio da condividere!
Qui il video a cura di Librifinticlandestini per scoprire il Centro!

disponibilità: 1

48.00€

disponibilità: 1

9788875709747
rilegato
italiano, inglese
nuovo

Spedizioni a Milano città, con pony a 3€
Spedizioni in Italia, in tutta Italia con corriere a 6€ o 7.50€, in base al peso
Spedizione gratuita, sopra i 120€ di acquisto, alla spedizione pensiamo noi!
Spedizioni internazionali, con corriere, in base al paese del destinatario e al peso dell’ordine.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Se realizzi acquisti sul sito hai diritto di recesso gratuito entro 14 giorni dal momento della consegna della merce.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

La collezione Adler di libri sovietici per bambini 1930-1933

La collezione Adler di libri sovietici per bambini 1930-1933
48.00€ - disponibilità: 1

Per anni una valigia malconcia di pelle marrone rimane chiusa in soffitta. Dentro, come in tutte le belle storie che si rispettino, c’è un tesoro: 257 libri sovietici per bambini, di cui 170 in russo, 84 in ucraino e 3 in yiddish, quasi tutti pubblicati fra il 1930 e il 1933. Una collezione straordinaria che si deve a due giovani architetti, Hans Edward Adler e Hedwig Feldmann, che nei primi anni ’30 lavorarono – per un breve ma fondamentale periodo – in Unione Sovietica. Dalla casa di famiglia a Colonia, i libri arriveranno in Inghilterra (dove la coppia si trasferisce, in fuga dalla Germania nazista) e saranno riscoperti nel 1986, quando la figlia Susan libera l’appartamento dei genitori. La collezione Adler, che Susan McQuail (nata Adler) ha donato nel 2020 alla Biblioteca Braidense di Milano, è testimonianza di un periodo unico nella storia del Novecento: ogni volume ci svela un aspetto dell’URSS dopo la Rivoluzione d’Ottobre e ci parla del ruolo cruciale della letteratura per l’infanzia nella cultura sovietica. Tra le “storie d’avanguardia” pensate per formare i nuovi cittadini, la collezione comprende edizioni rare di maestri come Vladimir Lebedev, Vera Ermolaeva e Aleksandr Dejneka, oltre a un prezioso gruppo di libri ucraini, fino ad oggi terra incognita anche per i ricercatori più devoti.

Non perderti i nuovi arrivi!

Iscriviti alla newsletter! Una volta alla settimana un mix internazionale di libri di tutti i generi e per tutte le età: la nostra lettura della contemporaneità, creando percorsi associativi inediti.