COSTRUIRE LIBRI E OGGETTI TATTILI MATERICI E MULTISENSORIALI

Sabato 16 e domenica 17 marzo 2019 dalle 10 alle 17


iscriviti
Indice C**K

COSTRUIRE LIBRI E OGGETTI TATTILI MATERICI E MULTISENSORIALI
con Barbara Mazzoleni
Sabato 16 e domenica 17 marzo 2019 dalle 10 alle 17 a Spazio b**k
160 euro

I libri tattili e materici come strumenti per l’integrazione e l’accessibilità, per l’approccio alla lettura, come supporto alla narrazione e alla didattica. Criteri progettuali, esperienze, idee di attività possibili, laboratorio di costruzione artigianale.

A CHI È RIVOLTO
Questo laboratorio è pensato per adulti che vogliano scoprire o riscoprire le potenzialità della manipolazione materica come mezzo per progettare libri tattili e multisensoriali.
Gli incontri sono adatti sia a persone che vogliano integrare questo tipo di progettualità nella propria professione (artisti, illustratori, designers), sia a persone che vogliano svolgere attività o laboratori con gruppi di bambini e ragazzi (ad esempio educatori, insegnanti, bibliotecari). A tal proposito un focus particolare verrà dedicato alla progettazione di libri il più possibile accessibili e inclusivi (disabilità della vista o neurologiche, disturbi di apprendimento, libri adatti a diverse fasce di età).
PROGRAMMA
SABATO: Introduzione ai libri tattili: progettazione e criteri di accessibilità
– Breve presentazione dell’autrice e della sua esperienza nel mondo dei libri tattili.
Proiezione e commento di alcune immagini di libri progettati dalla conduttrice.
Esposizione ed osservazione sia dal vero che con proiezioni di fotografie di libri tattili, libri d’artista con superfici manipolate, libri di stoffa.
– Riflessioni sui libri tattili e multisensoriali: una risorsa preziosa per l’inclusività.
– Mosca cieca dei materiali: Esperimento-gioco sulle associazioni di sensazioni, ricordi, modi di dire con i diversi materiali.
– Che tipo di libri si possono inventare? Idee, suggerimenti, esperienze.
Sperimentazione e osservazione dei formati.
Idee in base ai materiali.
Tipologie di rilegatura e confezionamento.
Visione di esempi e fotografie di libri progettati da bambini/adulti nei laboratori tenuti dalla conduttrice.
– Criteri indispensabili per la corretta progettazione di libri tattili il più possibile accessibili, e/o finalizzati per diverse fasce di età.
– Analisi di sistemi di assemblaggio, materiali per rilegare, attrezzatura utile per il confezionamento di libri resistenti. Indirizzi utili per reperire materiali e attrezzi.
– La raccolta dei materiali: imparare a “guardare” con le mani anche i materiali della vita di tutti i giorni.
Riflessioni sui materiali da proporre nelle attività con bambini
(materiali industrializzati vs. materiali primari e grezzi): esperienze della conduttrice e riflessioni sulle possibilità/vincoli di trasformazione dei diversi materiali).

DOMENICA
La manipolazione della carta come primo mezzo di indagine di superfici e volumi
Manipolare la carta è forse l’attività più “low-tech” che si possa fare. In effetti è la prima e assoluta forma di “digital art” (‘digitus’ in latino significa ‘dita’).
Per trasformare la carta servono solo le nostre mani, quindi è un’esperienza sostanzialmente “primitiva”, che ci riporta alla nostra fisicità più profonda, all’uso originario del nostro corpo come strumento e attrezzo da lavoro. E’ scientificamente provato che la straordinaria connessione tra l’attività manuale e il nostro cervello ci regala una serie di stimoli creativi e idee, assolutamente non attivabili con l’uso di soli dispositivi sofisticati o tecnologici. Per questo bisogna recuperare questa attitudine ormai quasi sconosciuta alle nuove generazioni: tutti dobbiamo riappropriarci di questa modalità creativa e operativa.
La manipolazione della carta può essere anche un semplice divertissement tattile e gestuale, oltre che un momento di divagazione o di anarchia rispetto al resto delle attività iper impostate che riempiono le nostre giornate. E comunque forma di espressione artistica che può dar luogo a inaspettate creazioni-installazioni.

La manipolazione attraverso piegatura con geometrie modulari, tessitura, increspatura e stropicciatura
La carta può assumere aspetti bidimensionali o tridimensionali scultorei a seconda della tipologia di piegatura o tessitura e dei patterns (moduli geometrici) usati. Questo permette di indagare e studiare un gamma vastissima di superfici e volumi.
Manipolare la carta stropicciandola è un’ottima alternativa o soluzione creativa per chi fosse avverso alla troppa geometria.
I gesti da fare sono più “casuali” e l’effetto è più organico e vissuto, simile a molte textures che troviamo in natura.
-Attività pratica: sperimentazione di diverse azioni di manipolazione della carta per realizzare l’elaborato proposto dalla conduttrice “illustrare l’essenza”.
– Progettazione e costruzione di un proprio personale libro, album, gioco o divertissement multisensoriale.
Per la costruzione del proprio libro-gioco-oggetto i partecipanti possono portare propri materiali o usare quelli della “bancarella dei materiali” allestita dalla conduttrice.
Progettazione del menabò.
Preparazione e allestimento delle pagine con i materiali.
Confezionamento/rilegatura/assemblaggio.

L’INSEGNANTE
Barbara Mazzoleni Barbara Mazzoleni (pseudonimo: birbaluna), nata a Bergamo nel 1968, vive a Solza (Bergamo).
Illustratrice e graphic designer free lance dal 1988.
Dal 1991 progetta e conduce corsi di Digital Design con l’utilizzo di diversi software grafici per scuole ed enti.
Si occupa inoltre di formazione e training personalizzati per aziende editoriali e agenzie di pubblicità. Oltre alla formazione tecnica sui software, tiene corsi di avvicinamento alla computer grafica con approccio creativo e sperimentale.
Dal 2004 è docente di Digital Design, Illustrazione Digitale per la Moda e Digital textile Design presso Istituto Marangoni Milano, nei corsi di Fashion and Accessories Design, Fashion Styling, Interior Design e Product Design.
Nel 2011 ha vinto il primo Concorso Nazionale di editoria tattile illustrata per l’infanzia “Tocca a Te!”, organizzato dalla Federazione Italiana delle Istituzioni Prociechi, con il libro tattile “Scopriamo le forme con il ditino?” (premio come miglior libro assoluto e come miglior libro didattico, che ha rappresentato l’Italia al concorso mondiale “Typhlo & Tactus”, Praga, novembre 2011).
Nel 2013, alla seconda edizione del concorso, un altro suo libro tattile “La cosa più importante” è entrato nella selezione dei migliori dieci. A partire da queste esperienze ha avviato una attività di divulgazione/educazione alla creatività e alla multisensorialità attraverso la sperimentazione e la manipolazione dei materiali, progettando e conducendo laboratori per bambini, e incontri di formazione specifici sul libro tattile per adulti (bibliotecari, insegnanti, educatori, genitori).
Nel settore dei laboratori creativi per l’infanzia ha fatto esperienza con Coca Frigerio, collaboratrice storica di Bruno Munari: ha partecipato come assistente nel 1987 al grande laboratorio di Bruno Munari “Giocare con l’Arte” a Palazzo Reale di Milano, e nel 2004, sempre con Coca Frigerio, ai laboratori sulla stimolazione della creatività infantile all’interno della Biennale dei Bambini di Genova.
E’ ideatrice e curatrice del blog PatternPrintsJournal.com, dedicato al surface & decorative design, con particolare focus su patterns e stampe: recensioni, tendenze e ispirazioni dal mondo della moda, dell’interior design & home accessories, del paper & textile design; segnalazioni dei lavori piú interessanti di artisti, illustratori, artigiani, professionisti del design famosi e nuovi talenti emergenti; novitá su produttori e brands, libri, blogs, negozi online, scuole e corsi, risorse, eventi.

COSTRUIRE LIBRI E OGGETTI TATTILI MATERICI E MULTISENSORIALI

16 mar 10-17 e 17 mar 10-17

con Barbara Mazzoleni

Iscriviti online!

Compila questo modulo per poter accedere al pagamento tramite PayPal.
* campi obbligatori - una copia di questo modulo verrà inviata al tuo indirizzo email come promemoria.

ATTENZIONE:
1) Le iscrizioni verranno accettate in ordine di arrivo fino a esaurimento posti.
2) In caso di mancato raggiungimento del numero minimo previsto, la libreria si riserva di annullare il corso. Verrà data immediata comunicazione agli iscritti e verrà restituita la quota versata.
In caso di annullamento del corso da parte della libreria per cause di forza maggiore, anche all'ultimo momento, è previsto il rimborso della sola quota di partecipazione.
3) È possibile disdire la partecipazione e chiedere il rimborso dell’importo versato fino a 14 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso, dando comunicazione tramite telefono o mail alla quale la libreria dovrà dare conferma di avvenuta ricezione.

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs 196 del 30 giugno 2003.

Completa l'iscrizione!

Ora clicca il pulsante per accedere al pagamento tramite PayPal.

Indice C**K