Il tuo carrello è vuoto.

Il posto del poster

Il posto del poster

Troppo tardi! Per informazioni sulla prossima edizione scrivici a info@spaziobk.com

Troppo tardi! Per informazioni sulla prossima edizione scrivici a info@spaziobk.com

1) Le iscrizioni verranno accettate in ordine di arrivo fino a esaurimento posti.
2) In caso di mancato raggiungimento del numero minimo previsto, la libreria si riserva di annullare il corso. Verrà data immediata comunicazione agli iscritti e verrà restituita la quota versata.
In caso di annullamento del corso da parte della libreria per cause di forza maggiore, anche all’ultimo momento, è previsto il rimborso della sola quota di partecipazione.
3) È possibile disdire la partecipazione e chiedere il rimborso dell’importo versato fino a 14 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso, dando comunicazione tramite telefono o mail alla quale la libreria dovrà dare conferma di avvenuta ricezione.

Il posto del poster

Troppo tardi! Per informazioni sulla prossima edizione scrivici a info@spaziobk.com

Il posto del poster - Troppo tardi! Per informazioni sulla prossima edizione scrivici a info@spaziobk.com

IL POSTO DEL POSTER – ULTIMI 2 POSTI!
Dalla strada al web, critica e pratica del progetto grafico
con Silvia Sfligiotti
180 euro
22­-24 gennaio 2016
venerdì 22 gennaio dalle 20 alle 22
sabato 23 e domenica 24 gennaio dalle 11 alle 18
min 8 persone max 13

Il poster è forse l’artefatto che più ha contribuito storicamente a definire la professione del graphic designer, e allo stesso tempo quello che è più familiare al pubblico non specializzato. Nel corso del tempo, a partire dall’Ottocento, è stato veicolo di messaggi commerciali, sociali, culturali e politici.
È stato espressione del potere o della protesta, e dai muri delle strade è passato agli archivi e ai musei.
Ma quale ruolo ha nel panorama urbano contemporaneo?
Sono ancora i “grafici” quelli che progettano i manifesti che sono intorno a noi?
E quali forme hanno i poster nel mondo digitale?

Henryk Tomaszewski per Citizen Kane

Henryk Tomaszewski per Citizen Kane

A CHI E’ RIVOLTO
A chi studia o lavora nel campo della comunicazione visiva e vuole mettere in relazione critica e pratica, realizzando un progetto con uno sguardo consapevole sulla grafica di oggi.

CHE COSA SI FA E COSA SI IMPARA
Partendo da un panorama storico sulla nascita e l’evoluzione del manifesto, e passando poi a osservare l’ambito del poster contemporaneo, si produrranno dei progetti che nasceranno da una riflessione critica sul ruolo che il poster ha nella realtà contemporanea.
Si potrà, per esempio, progettare un poster ragionando sul suo inserimento nello spazio urbano, o una piccola pubblicazione che raccoglie e mette in relazione gli esiti delle osservazioni fatte.
I progetti potranno essere realizzati con il proprio computer e la stampante a disposizione, o per chi lo desidera in modo analogico (in questo caso si consiglia di portare i materiali che si desiderano).
A chi partecipa verrà fornito anche un piccolo “reader” con alcuni testi di rilievo sul tema.

PROGRAMMA
venerdì sera: introduzione storico­teorica
sabato mattina: discussione dei temi ed esplorazione fotografica del contesto urbano circostante.
sabato pomeriggio: scambio di idee e prime visualizzazioni delle proposte di progetto
domenica: sviluppo e presentazione finale del progetto

MATERIALE DA PORTARE
– il proprio computer
– materiale per appunti e schizzi
– macchina fotografica o smartphone

MATERIALE DISPONIBILE
– stampante A4 in bianco e nero
– carta A4 e A3
– pennarelli
– cucitrice a braccio lungo

L’INSEGNANTE
Silvia Sfligiotti si occupa di design della comunicazione come grafica (Alizarina), come docente (ISIA Urbino, SPD Milano) e come critica ed editor (Progetto grafico).

Jacqueline Casey

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Non perderti i nuovi corsi!

Iscriviti alla newsletter di SpazioB**K per conoscere meglio i programmi, rimanere aggiornato sul calendario delle proposte di formazione e scoprire anche libri e incontri che non ti aspettavi.