Il diritto e dovere di cambiare il mondo

Paulo freire

Per una pedagogia dell’indignazione

Il Margine 2021

15,00

Disponibilità: 2

Add to Wishlist

9791259820433
brossura
italiano
nuovo

Spedizioni a Milano città, con pony a 3€
Spedizioni in Italia, in tutta Italia con corriere a 6€ o 7.50€, in base al peso
Spedizione gratuita, sopra i 120€ di acquisto, alla spedizione pensiamo noi!
Spedizioni internazionali, con corriere, in base al paese del destinatario e al peso dell’ordine.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Se realizzi acquisti sul sito hai diritto di recesso gratuito entro 14 giorni dal momento della consegna della merce.
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata.

Come può una donna o un uomo arrivare a convincersi di avere il diritto e il dovere di cambiare il mondo? E come educare i giovani affinché non crescano piccoli tiranni o, al contrario, vittime passive della società in cui si ritrovano a vivere? Attraverso l’indignazione, ci insegna Paulo Freire. Ma un’indignazione che non è violenza, né rabbia che si esaurisce in se stessa, bensì un atto politico, in cui l’insofferenza per le crudeltà del presente non è che l’altra faccia dell’amore per la possibilità di un futuro migliore. Affrontando le questioni scomode – le lotte sociali, l’alfabetizzazione degli adulti, le miserie del progresso – che hanno accompagnato la sua riflessione e la sua vita, in questi ultimi scritti Freire chiama in giudizio le contraddizioni e le ipocrisie che minano da secoli il colosso del benessere dei pochi. Lo fa, però, senza mai abbandonare la prospettiva pedagogica, e senza mai smettere di ricordarci che siamo soggetti e non oggetti della Storia: perché la constatazione dell’oppressione non si traduca in rassegnazione, ma diventi progetto di una realtà diversa.